Previous slide
Next slide

Filosofia Trinci

Trinci pone la massima attenzione non solo alla qualità delle materie prime e dei processi di tostatura ma anche a tutti quegli aspetti che ruotano attorno al mondo del caffè e del cacao. Alla base della filosofia Trinci si trovano valori come la protezione della biodiversità e il sostegno degli agricoltori nei paesi in via di sviluppo.

torrefazione artigiana trinci innovazione

Artigianalità e Innovazione

L’esperienza nell’arte della torrefazione artigianale è il primo indispensabile valore nella filosofia di produzione Trinci. 

Andrea ha acquisito la sua passione per il mondo del caffè, dal padre, che aprì la sua prima bottega a Firenze nel 1939.

Inizia da qui la sua esperienza. La tradizione di famiglia è stata poi reinterpretata con un occhio sempre attento all’innovazione

La continua ricerca della qualità, partendo dalle materie prime sino al caffè in tazzina, nel tempo ha spinto Trinci a far coincidere l’artigianalità con l’inserimento delle nuove tecnologie. Questo ha consentito di rispondere prontamente alle nuove esigenze del mercato.

caffe fair trade trinci torrefazione

Il marchio fair-trade

È con il marchio Fair-Trade che Trinci certifica il proprio impegno nella difesa dei diritti, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, di chi il caffè lo coltiva e lo raccoglie. 

I prodotti Fair-trade infatti garantiscono non solo una vita migliore agli agricoltori, ma permette loro anche di investire nel miglioramento della produzione e della qualità

presidio slow food trinci

Caffè slow-food

Dal 2004 Andrea Trinci collabora con la fondazione Slow-food per la biodiversità onlus. In particolare lavora il caffè delle Terre Alte di Huehuetenango in Guatemala.

Nel 2005, inoltre, è stato protagonista di un progetto particolarmente ambizioso: la realizzazione di una torrefazione artigianale all’interno della Casa Circondariale “Lorusso e Cotugno”. La gestione di questa particolare torrefazione è affidata alla Cooperativa sociale Pausa Café e a un gruppo di detenuti, ai quali Andrea insegna l’arte della torrefazione.